Contenuto della pagina

Mandato precauzionale

Chi a seguito di un incidente, di una grave malattia improvvisa o di senilità non può più provvedere a se stesso e non è più capace di discernimento necessita dell'aiuto di terzi. Tramite un mandato precauzionale, ogni privato capace di discernimento può garantire che, nel caso subentri un'incapacità di discernimento, una persona o un servizio specializzato da lui scelto sia autorizzata/o al disbrigo delle pratiche necessarie secondo le proprie direttive. L'esistenza di un mandato precauzionale e il luogo di deposito di quest'ultimo possono essere registrati presso l'Ufficio dello stato civile. L'APMA è competente per la validazione di mandati precauzionali.

 

Promemoria mandato precauzionale.pdf

 

Potete ricevere maggiori informazioni rivolgendovi ad avvocati, notai o servizi di sostegno volontari (Pro Infirmis, Pro Senectute ecc.).