TextID MasterPage.Accessibility.Head.ContentBody (it-CH) not found

Situazione linguistica nel Cantone dei Grigioni

Il plurilinguismo nel Cantone dei Grigioni è particolarmente marcato a livello istituzionale e individuale: Con le sue tre lingue ufficiali, il Cantone dei Grigioni rappresenta un unicum tra i Cantoni plurilingui in Svizzera (oltre ai GR: VS, FR e BE). Le lingue ufficiali tedesco, romancio e italiano si strutturano inoltre in numerose varianti dialettali e diversi idiomi scritti.

Al contempo, il Cantone Ticino insieme ai Grigioni includono il territorio delle lingue minoritarie nazionali italiano (TI e GR) e romancio (solo GR).

Delle ca. 188'000 persone residenti attualmente nel Cantone dei Grigioni, circa due terzi indicano il tedesco quale lingua principale, ovvero quale lingua in cui pensano e che padroneggiano meglio. Il 15 % indica quale lingua principale il romancio, il 10 % l'italiano (censimento 2000). In particolare il romancio, che ancora duecento anni fa era fortemente presente in ampie parti del Cantone (ca. il 50 % della popolazione grigionese attorno al 1803), nel corso dei tempi ha perso sensibilmente terreno nei confronti del tedesco e si trova oggi in una situazione critica, che richiede particolari misure di protezione e di salvaguardia.


Competenza in questioni linguistiche

 All'interno dell'Amministrazione cantonale le competenze nel settore «lingue cantonali e ufficiali» sono organizzate in modo decentrato (vedi Panoramica). La Promozione delle lingue del Cantone dei Grigioni è annessa alla Promozione cantonale della cultura. In considerazione della particolare situazione della politica linguistica e culturale nei Grigioni, la Promozione delle lingue sostiene e sviluppa misure volte alla salvaguardia e alla promozione della lingua romancia e italiana, nonché del trilinguismo cantonale. Dal punto di vista legislativo si basa sulla legge sulle lingue del Cantone dei Grigioni (vedi Politica delle lingue) entrata in vigore il 1° gennaio 2008.


Ambiti della Promozione delle lingue:

  • la Promozione delle lingue sostiene misure di terzi nell'ambito della promozione delle lingue (vedi Progetti di promozione delle lingue);
  • sviluppa e assiste anche propri progetti per la salvaguardia e la promozione della lingua romancia e italiana, nonché del trilinguismo cantonale;
  • la Promozione delle lingue funge da servizio di riferimento per il Consiglio d'Europa, la Confederazione, le autorità cantonali, le organizzazioni linguistiche, nonché i distretti, i circoli e i comuni (per questioni linguistiche generali);
  • essa è inoltre centro di documentazione e informazione riguardo al paesaggio linguistico grigionese, nonché riguardo alla politica cantonale nell'ambito delle lingue cantonali e ufficiali (vedi Politica delle lingue).