Navigation

Inhaltsbereich

La pandemia di COVID-19 pone la popolazione e l'economia grigionesi di fronte a grandi sfide. Al fine di ridurre il numero di casi e di proteggere i gruppi a rischio, il Cantone dei Grigioni punta su un ampio pacchetto di provvedimenti a integrazione dei provvedimenti di protezione vigenti. L'attenzione si concentra sui settori proteggere, vaccinare e testare.

I test sono gratuiti per le persone fino a 16 anni e per le persone con sintomi.

Dal 18 dicembre 2021 la Confederazione assume i costi dei test antigenici rapidi (tampone nasale) che permettono di ottenere un certificato COVID. Anche la partecipazione individuale a test PCR salivari aggregati è finanziata dalla Confederazione. In caso di risultato negativo, i fornitori di questi test aggregati sono tenuti a rilasciare un certificato COVID dal 17 gennaio 2022 al più tardi.
Restano invece a pagamento i test autodiagnostici, i test PCR individuali (salivari o con tampone nasale) per il rilascio di un certificato e i test anticorpali.

Importante: in caso di sintomi, vale tuttora, effettuare immediatamente un test (gratuito per tutti)!

Ho dei sintomi

Mi sottopongo immediatamente al test! (bambini a partire dai 6 anni e adulti non vaccinati)

  • Presso il centro di test (striscio nasale PCR o test antigenico rapido)
  • Presso la Sua farmacia (test antigenico rapido, striscio nasale PCR oppure test salivare PCR)
  • Presso il medico di famiglia (test antigenico rapido, striscio nasale PCR oppure test salivare PCR)

Non ho sintomi

Mi sottopongo al test a scopo profilattico, prima di incontri, prima di visite in case per anziani e di cura oppure a seguito di una notifica da parte della Swiss Covid App (bambini a partire dalla scuola dell'infanzia e adulti non vaccinati).

Nel quadro dei test nelle aziende (test salivare PCR)

Nel quadro dei test nelle scuole (test salivare PCR)

Presso il centro di test (test antigenico rapido)

Presso la Sua farmacia (test antigenico rapido)

In occasione del test in azienda / a scuola effettuato questa settimana sono risultato negativo ma ora ho dei sintomi

Mi sottopongo al test! Vedi sotto "Ho dei sintomi".

È prevista una deroga alla regola 2G+ per le persone vaccinate o guarite di recente?

Le persone la cui vaccinazione completa, la vaccinazione di richiamo (3a dose) o la guarigione ha meno di 4 mesi sono esentate dal certificato di prova supplementare.

Come faccio ad attestare il risultato negativo del test per accedere a un luogo interno in caso di regola 2G+?

Mediante un certificato di test.

Ho sintomi e dovrei fare un test. È ancora gratuito?

Sì. I test PCR individuali per le persone sintomatiche e i loro contatti nonché per la diagnosi di conferma (se un test aggregato è risultato positivo) continuano a essere pagati dalla Confederazione. Ma non permettono di ottenere un certificato.

Non sono vaccinato né guarito e vorrei fare un test per ottenere il certificato. Devo pagare il test?

Dal 18 dicembre 2021 la Confederazione assume i costi dei test antigenici rapidi (tampone nasale) che permettono di ottenere un certificato COVID. Anche la partecipazione individuale a test PCR salivari aggregati è finanziata dalla Confederazione. In caso di risultato negativo, i fornitori di questi test aggregati sono tenuti a rilasciare un certificato COVID dal 17 gennaio 2022 al più tardi.
Restano invece a pagamento i test autodiagnostici, i test PCR individuali (salivari o con tampone nasale) per il rilascio di un certificato e i test anticorpali.

Partecipo ai test ripetuti organizzati dalla mia azienda. Posso ottenere un certificato?

Sì. Anche per i test PCR aggregati ripetuti in aziende, strutture sanitarie o scuole universitarie vengono rilasciati certificati di test dal 17 gennaio 2022 al più tardi.

Che test devo fare per poter accedere dove vige la regola 2G+, ossia accesso limitato alle persone vaccinate o guarite con test negativo?

Un test che permette di ottenere un certificato, vale a dire un test antigenico rapido o un test aggregato. Sono accettati anche i test PCR eseguiti non più di 72 ore prima e i test antigenici rapidi eseguiti non più di 24 ore prima.

Devo pagare di tasca mia il test necessario per poter accedere dove vige la regola 2G+, ossia accesso limitato alle persone vaccinate o guarite con test negativo?

No, i testi antigenici rapidi e i test aggregati sono pagati dalla Confederazione.