Zum Seiteninhalt

Traffico di animali

Le nuove detenzioni di animali a unghia fessa (animali della specie bovina, suina, caprina e ovina) nonché di equidi, pollame, api e pesci commestibili (azienda di acquacoltura) devono essere registrate. Questo vale anche per le detenzioni a scopo di hobby.

L'obiettivo della registrazione, soprattutto delle detenzioni a scopo di hobby, è la sorveglianza della salute degli animali, la lotta contro le epizoozie e la tracciabilità di derrate alimentari di origine animale.

Gli animali a unghia fessa devono essere contrassegnati (marca auricolare) e gli equidi devono essere identificati (microchip), e, inoltre, per i bovini, gli equini e i suini devono essere registrati tutti gli spostamenti degli animali tramite una banca dati centrale (www.agate.ch).

A partire dal 01.01.2020 dovranno essere notificati alla banca dati sul traffico di animali (BDTA) tutti i movimenti degli ovicaprini, che inoltre dovranno essere contrassegnati con due marche auricolari. Per gli ovini, una di queste deve essere obbligatoriamente elettronica. Negli ultimi mesi prima dell’introduzione dell’obbligo di notifica alla BDTA si sta lavorando affinché tutti gli interessati siano sufficientemente informati in merito e non si verifichino intoppi di sorta. Maggiori informazioni: comunicato per i media specializzati e controllo del traffico di animali nonché sul sito www.schafeziegen.ch

Il monitoraggio dell'estivazione, del commercio del bestiame nonché dell'importazione e dell'esportazione di animali vivi è un'attività importante volta a salvaguardare la salute degli animali.

Estivazione

Ogni anno la maggior parte degli animali da reddito dei Cantoni di Glarona e dei Grigioni (bovini, ovini, caprini, suini) trascorre l'estate sugli alpi. In aggiunta, 15'000 animali della specie bovina, 14'000 pecore e 1'000 capre provenienti da altri Cantoni vengono estivati nei Grigioni e nel Cantone di Glarona.

L'obiettivo perseguito con le Direttive per l'estivazione per i Cantoni di Glarona e dei Grigioni è quello di garantire che in autunno gli animali ritornino sani nelle loro aziende sul fondovalle.

Un elenco degli alpi in cui si sono verificati casi di carbonchio sintomatico nel corso degli ultimi 25 anni aiuta i responsabili degli alpi a decidere se è opportuna una relativa vaccinazione prima dell'estivazione.

Importazione ed esportazione

Importazioni

La prevista importazione di bovini, ovini, caprini e suini domestici nonché di "altri artiodattili" (ad es. camelidi), pollame e api deve essere notificata tempestivamente all'USDA (almeno 1 settimana in anticipo): si informi tempestivamente in merito alla durata e alle misure da adottare durante il periodo di quarantena prescritto. Inoltre, l'arrivo degli animali deve essere notificato al veterinario ufficiale competente entro 24 ore dopo l'arrivo.

Esportazioni

Per il rilascio di tali certificati veterinari (TRACES, allegato II) per animali vivi è competente l'ufficio veterinario del Cantone in cui gli animali vengono detenuti, indipendentemente dal domicilio del proprietario degli animali. I certificati devono essere richiesti tempestivamente (almeno una settimana in anticipo; moduli di richiesta vedi rubrica "Moduli").

Gli equini nonché i bovini, gli ovini, i caprini e i suini domestici, "altri artiodattili" (ad es. camelidi), i cani, i gatti e i furetti detenuti per scopi commerciali, i leporidi, il pollame, i pesci e le api, come pure gli animali provenienti da "centri autorizzati" (come ad es. zoo) vengono poi registrati dal veterinario ufficiale regionale competente tramite il sistema elettronico TRACES e notificati per via elettronica all'autorità veterinaria competente del Paese di destinazione.

Per equidi temporaneamente trasferiti fuori dall'azienda (tornei, vacanze) è sufficiente un allegato II in formato cartaceo.

Gli animali vivi devono essere esaminati dal veterinario ufficiale nelle 24 ore precedenti la partenza.

Trasportatori

La preghiamo di tenere presente che per trasferimenti transfrontalieri di animali a scopo commerciale sono ammessi soltanto trasportatori riconosciuti dall'Ufficio veterinario.

Ulteriori informazioni sono disponibili sulla homepage dell'USAV.

USAV - Importazione ed esportazione

Protezione degli animali in caso di trasporti di animali

Gli animali spesso non sono abituati ad essere trasportati e per questo motivo il trasporto deve essere svolto con riguardo e senza ritardi inutili.

Trasporti di piccoli animali da compagnia

La cosa migliore è trasportare i cani in un box di trasporto fisso oppure nella parte posteriore del veicolo separata da una griglia (rete). I gatti e altri piccoli animali da compagnia devono obbligatoriamente essere trasportati in un box di trasporto.

Trasporti di animali da reddito

Chi trasporta animali da reddito deve rispettare numerose prescrizioni della legislazione sulla circolazione stradale, sulle epizoozie e sulla protezione degli animali. Informazioni più dettagliate sono disponibili alla rubrica "Informazioni" e sulla homepage dell'Ufficio federale della sicurezza alimentare e di veterinaria (USAV).

Informazioni

Importazioni e esportazioni
Veterinari ufficiali regionali competenti
Estivazione
Direttive per l'estivazione
Alpi in cui si sono verificati casi di carbonchio sintomatico
Protezione degli animali in caso di trasporti di animali
Trasporti di animali da reddito
Animali da reddito: Quando un animale da reddito è idoneo al trasporto?

Moduli

Notifica di un cane presso un'azienda d'estivazione