Navigazione principale

Contenuto della pagina

Epizoozie

Conformemente all'ordinanza federale sulle epizoozie (OFE, RS 916.401), il Servizio epizoozie è responsabile per l'esecuzione della legislazione relativa alla salute degli animali.

Nella lotta contro le epizoozie altamente contagiose si è dimostrata valida la stretta collaborazione con i pionieri dell'UMPC (Ufficio del militare e della protezione civile) addetti alla lotta contro le epizoozie.

Molte malattie non elencate nell'ordinanza sulle epizoozie giocano anch'esse un ruolo importante nella conservazione della salute degli animali. Si tratta soprattutto di malattie con potenziale zoonosico, di malattie che possono essere trasmesse da animali da reddito ad animali selvatici e viceversa nonché di malattie che possono causare importanti perdite economiche e che hanno una rilevanza in materia di protezione degli animali.

Esami di sorveglianza annuali e situazione epizoologica attuale nei singoli Cantoni

Oltre alla lotta attiva contro le epizoozie vengono effettuati annualmente degli esami di sorveglianza. Secondo le direttive della Confederazione, gli animali vengono esaminati a campione riguardo alla presenza di agenti epizootici al fine di documentare l'assenza di epizoozie come ad esempio l'IBR nei bovini (rinotracheite bovina infettiva), la brucellosi negli ovini o la CAE (encefalite virale caprina) nei caprini. I risultati di questi programmi di prelievo di campioni possono essere consultati nella banca dati InfoSM dell'USAV.

Quale provvedimento precoce delle epizoozie non solo la situazione nazionale viene sorvegliata costantemente ma anche la situazione internazionale. Con il Bollettino Radar, l’USAV pubblica delle informazioni sulla situazione epizootica all’estero e valuta il relativo rischio per la Svizzera.

Diarrea virale bovina (BVD)

Trovate informazioni relative alla BVD sul sito web dell'USAV.
Altre informazioni utili:
Eradicazione della BVD

Tubercolosi nella selvaggina

Nella Silbertal e nella Klostertal (distretto di Bludenz, Vorarlberg), la popolazione di cervi è in parte fortemente contagiata dalla tubercolosi (mykobakterium caprae).

È noto che in autunno gli effettivi di cervo del Vorarlberg e del Tirolo migrano verso sud-ovest e trascorrono i mesi invernali in Prettigovia e in Engadina Bassa sul versante sud del Rätikon.

La zona a rischio nel Cantone dei Grigioni si trova nella regione di confine con il Vorarlberg e il Tirolo, segnatamente nella zona tra il confine nazionale, il Reno, la Landquart, la strada del passo del Flüela e l'Inn.

Al fine di proteggere gli effettivi grigionesi di selvaggina e di animali da reddito ogni anno vengono effettuate delle analisi di monitoraggio e nel territorio confinante con l'Austria è stato disposto un divieto di foraggiamento su base privata degli animali selvatici. Il divieto è stato prolungato fino al 2021.

Altre informazioni utili:
Carta divieto di foraggiamento
Stop al foraggiamento degli animali selvatici
Opuscoli e rapporto
Monitoraggio sanitario della fauna selvatica
Sorveglianza tubercolosi fauna selvatica 2020

Zoppina

La zoppina è una malattia dolorosa che colpisce gli unghioni, molto diffusa in particolare fra gli ovini, e che nei Grigioni e nel Cantone di Glarona viene combattuta da anni con grande successo. Ogni anno nel Cantone dei Grigioni vengono effettuate delle analisi di monitoraggio. In tale occasione ogni anno viene controllato un terzo di tutte le aziende cantonali tramite analisi di laboratorio e in caso di una reinfezione devono essere risanate conformemente alle direttive del SSPR.  Le aziende extracantonali possono estivare nei Cantoni dei Grigioni e Glarona soltanto se possono presentare un attestato rilasciato del SSPR che conferma l’assenza della zoppina.

Attualmente, l'Ufficio federale della sicurezza alimentare e di veterinaria (USAV), di concerto con gli operatori dell'allevamento ovino, sta elaborando un piano volto a debellarla su tutto il territorio elvetico.

La zoppina può essere diagnosticata mediante un'analisi in laboratorio della PCR. Le istruzioni relative al prelievo di campioni basato sul rischio di zoppina descrive la procedura corretta. Il laboratorio di diagnostica veterinaria dell'USDA offre questo metodo di analisi. 

Bagno degli unghioni, trattamento della zoppina