Zum Seiteninhalt

Assegni maternità

Le madri o i padri con un reddito basso che vogliono occuparsi personalmente del proprio figlio possono richiedere assegni maternità. Gli assegni maternità vengono di regola versati per dieci mesi a decorrere dal parto.

 

I servizi sociali regionali sono competenti per l'esame e l'annuncio di assegni maternità. Ha delle domande? Fissi un appuntamento. Si rivolga al servizio sociale regionale della Sua regione

Vai alla panoramica sui servizi sociali regionali nel Cantone dei Grigioni

Chi ha diritto a percepire assegni maternità?

Dopo la nascita di un figlio la madre o il padre ha diritto a percepire assegni maternità se:

  • il genitore che assiste il figlio convive con lo stesso nella medesima economia domestica;
  • il fabbisogno esistenziale non è coperto dal reddito computabile;
  • il genitore che assiste il figlio ha domicilio di diritto civile nel Cantone e vi abita effettivamente;
  • l'attività lucrativa svolta dal genitore assistente non supera la metà del normale tempo di lavoro
  • e la sostanza netta secondo la legge cantonale sulle imposte non supera il doppio del limite della sostanza esonerata determinante per AVS e AI per persone singole e coniugi.

Entro quando deve essere presentata la domanda?

La domanda deve essere presentata al più tardi tre mesi da quando si è costituito il diritto agli assegni. 

Chi non ha diritto a percepire assegni maternità?

I rifugiati riconosciuti per i quali la competenza in materia di assistenza spetta alla Confederazione, gli stranieri ammessi provvisoriamente, nonché i richiedenti l'asilo non hanno diritto ad assegni maternità.

In quale misura e per quanto tempo vengono versati assegni maternità?

Gli assegni versati corrispondono alla differenza tra il fabbisogno esistenziale e il reddito computabile. Gli assegni vengono di regola versati per dieci mesi a decorrere dal parto. In casi di rigore gli assegni possono essere versati per 15 mesi al massimo. Gli assegni vengono versati mensilmente.

Gli assegni maternità devono essere rimborsati?

Gli assegni maternità percepiti in modo lecito non devono essere rimborsati né sono soggetti a tassazione fiscale.

I contributi percepiti indebitamente devono essere rimborsati.