Navigation

Inhaltsbereich

La pandemia di coronavirus continua ad avere un impatto enorme sulla vita culturale. Le misure di protezione nonché il rinvio e l'annullamento di manifestazioni e progetti culturali comportano conseguenze negative per un gran numero di istituzioni e operatori culturali.


Per attenuare l'impatto tuttora importante del coronavirus nel settore della cultura e preservare la diversità culturale, la Confederazione e i Cantoni hanno definito le condizioni quadro per continuare a garantire le misure di sostegno nel settore della cultura. Le basi sono costituite dall'art. 8 della legge COVID-19 e dall'ordinanza COVID-19 cultura della Confederazione.

Sostegno al settore della cultura

Sia la Confederazione sia il Cantone hanno prorogato gli aiuti finanziari per imprese culturali. A titolo di novità, le imprese culturali, in aggiunta alle indennità per perdita di guadagno, possono richiedere anche contributi per progetti di ristrutturazione. Il Cantone ha concesso i mezzi per il 2020. Nel 2021 i provvedimenti di sostegno verranno portati avanti, fatta salva l'approvazione di un credito suppletivo da parte del Governo e della Commissione della gestione del Gran Consiglio.

 

Inoltre le imprese culturali possono chiedere indennità per lavoro ridotto. Rientrano nella definizione di lavoro ridotto anche le perdite di lavoro dovute a provvedimenti disposti dalle autorità o ad altre circostanze indipendenti dalla volontà del datore di lavoro. Poiché le indennità per perdita di guadagno per le imprese culturali sono sussidiarie alle indennità per lavoro ridotto, in una prima fase gli interessati sono invitati a chiedere, se possibile, indennità per lavoro ridotto. 
Poiché si tratta di provvedimenti disposti con breve preavviso non trova applicazione il termine di preannuncio di 10 giorni, se il preannuncio avviene entro 3 giorni dall'entrata in vigore dei provvedimenti. Ciò significa che il conteggio è possibile a partire dalla data di ricezione del preannuncio

Link Anmeldung Kurzarbeit


Il 18 dicembre 2020 e il 27 gennaio 2021 il Consiglio federale ha adeguato l'ordinanza COVID-19 cultura e ha deciso che anche gli operatori culturali possono di nuovo chiedere indennità per perdita di guadagno per i danni insorti a partire dal 1° novembre 2020 fino a fine 2021.

Le domande devono essere presentate in linea di principio retroattivamente, vale a dire che al momento della presentazione della domanda il danno deve già essersi verificato.  

L'associazione Suisseculture Sociale continua a essere un servizio di riferimento per gli operatori culturali. Su richiesta, agli operatori culturali continuano a essere erogate prestazioni in denaro non rimborsabili per coprire le spese di mantenimento immediate, nella misura in cui tali spese non possano essere coperte dagli stessi. Inoltre gli operatori culturali indipendenti che hanno dovuto chiudere la propria attività o le cui manifestazioni sono state vietate, continueranno a beneficiare di indennità per perdita di guadagno Corona dalla Cassa di compensazione cantonale anche dopo il 16 settembre 2020. A tale scopo essi devono inoltrare una nuova domanda alla loro cassa di compensazione.

Link Verein Suisseculture Sociale
Link SVA Graubünden

Organizzazioni culturali amatoriali che dispongono di un budget inferiore a 50 000 franchi devono presentare la propria domanda di indennità per perdita di guadagno alle organizzazioni mantello svizzere.

Link Gesuchseinreichung


Alla voce "domande" trova nuovi moduli di domanda per indennità per perdita di guadagno e contributi per progetti di ristrutturazione di imprese culturali.

Per eventuali domande Si rivolga a corona@afk.gr.ch.

 

_________________________________________________________________________________________________________________________

Basi giuridiche

_________________________________________________________________________________________________________________________

Attuazione

Indennità per perdita di guadagno destinate a imprese culturali

 

Indennità per perdita di guadagno per operatori culturali

 

Progetti di ristrutturazione

_________________________________________________________________________________________________________________________

Scadenze

Nel 2021 i provvedimenti di sostegno verranno portati avanti, fatta salva l'approvazione di un credito suppletivo da parte del Governo e della Commissione della gestione del Gran Consiglio.


>> Tempistiche per domande di indennità per perdita di guadagno

Le domande devono essere presentate in linea di principio retroattivamente, vale a dire che al momento della presentazione della domanda il danno deve già essersi verificato. Fanno eccezione le domande per danni economici tra il 31 ottobre e il 31 dicembre 2021.


Fanno stato i periodi di danno e di domanda seguenti e le scadenze a ciò associate:

  • Domande per danni economici fino al 31 dicembre 2020 devono essere presentate retroattivamente entro il 31 gennaio 2021. Di norma è possibile annunciare danni insorti nel periodo compreso tra il 1° novembre 2020 e il 31 dicembre 2020. Per il periodo di danno compreso tra il 26 settembre e il 31 ottobre 2020 è possibile presentare domande se il 20 settembre 2020 il danno non era ancora accertato.
  • Domande per danni economici insorti nel periodo compreso tra il 1° gennaio e il 30 aprile 2021 devono essere presentate retroattivamente il prima possibile, al più tardi entro il 31 maggio 2021.
  • Domande per danni economici insorti nel periodo compreso tra il 1° maggio e il 31 agosto 2021 devono essere presentate retroattivamente il prima possibile, al più tardi entro il 30 settembre 2021.
  • Domande per danni economici insorti nel periodo compreso tra il 1° settembre e il 31 dicembre 2021 devono essere presentate entro il 30 novembre 2021.

Le scadenze sono vincolanti. Danni annunciati in ritardo o con troppo anticipo non sono tenuti in considerazione.

Nel caso di manifestazioni o progetti, le scadenze indicate per il periodo di danno si riferiscono al periodo per il quale era prevista la corrispondente manifestazione o il corrispondente progetto. Qualora vi siano costi (ad es. affitto di locali o spese per il personale) insorti già in precedenza e direttamente correlati alla manifestazione o al progetto, questi costi possono essere fatti valere tramite l'indennità per perdita di guadagno (cfr. FAQ indennità per perdita di guadagno).

 

>> Tempistiche per domande di indennità per perdita di guadagno per operatori culturali

Le domande devono essere presentate in linea di principio retroattivamente, vale a dire che al momento della presentazione della domanda il danno deve già essersi verificato. Fanno eccezione le domande per danni economici sorti nelle ultime settimane del periodo di danno comprendente i mesi di novembre e di dicembre 2021.

Fanno stato i periodi di danno e di domanda seguenti e le scadenze a ciò associate:

  • Domande per danni economici sorti nel periodo compreso tra il 1° novembre 2020* e il 30 aprile 2021 devono essere presentate retroattivamente il prima possibile, al più tardi entro il 31 maggio 2021. *oder ab dem 26. September 2020, falls der Schaden nicht bereits am 20. September feststand.
  • Domande per danni economici sorti nel periodo compreso tra il 1° maggio 2021 e il 31 agosto 2021 devono essere presentate retroattivamente il prima possibile, al più tardi entro il 30 settembre 2021.
  • Domande per danni economici sorti nel periodo compreso tra il 1° settembre 2021 e il 31 dicembre 2021 devono essere presentate entro il 30 novembre 2021.

I termini e le scadenze sono vincolanti. Danni annunciati in ritardo o con troppo anticipo non sono tenuti in considerazione.

Nel caso di manifestazioni o progetti, le scadenze indicate per il periodo di danno si riferiscono al periodo per il quale era prevista la corrispondente manifestazione o il corrispondente progetto. Qualora vi siano costi (ad es. affitto di locali o spese per il personale) sorti già in precedenza o in seguito e direttamente correlati alla manifestazione o al progetto, questi costi possono essere fatti valere tramite l'indennità per perdita di guadagno.

 

>> Tempistiche per domande inerenti progetti di ristrutturazione

Domande per contributi a progetti di ristrutturazione possono essere inoltrate in qualsiasi momento. Si suggerisce di inoltrarle il più presto possibile e prima dell'inizio del progetto. L'ultimo termine possibile è il 30 novembre 2021.


Nel Cantone dei Grigioni valgono i seguenti termini d'esame per domande inerenti progetti di ristrutturazione:

  • 28 febbraio 2021
  • 31 maggio 2021
  • 31 agosto 2021
  • 20 dicembre 2021

 

Il sito web viene regolarmente aggiornato in base al mutamento delle condizioni quadro (stato 14 aprile 2021).