Naturalizzazione ordinaria di stranieri nel Cantone dei Grigioni

Gli stranieri possono acquisire la cittadinanza svizzera se soddisfano i presupposti legali per una naturalizzazione. La domanda provvista della documentazione necessaria deve essere inoltrata all'Ufficio della migrazione e del diritto civile del Cantone dei Grigioni (UMDC), Sezione naturalizzazioni e diritto civile, Engadinstrasse 24, 7001 Coira. Dopo l'esame dei termini di domicilio, della fedina penale e dell'integrazione linguistica, l'UMDC inoltra la domanda e gli atti al comune patriziale competente. Se quest'ultimo è inesistente, li inoltra al comune politico competente. Quest'ultimo procede agli ulteriori rilevamenti necessari per la valutazione dei presupposti di naturalizzazione. Vengono chiariti tra l'altro il livello d'integrazione richiesto nonché la familiarità con la situazione locale. L'esame delle conoscenze di base relative alla situazione geografica, storica, politica e sociale della Svizzera, del Cantone e del Comune può avvenire in forma di prova scritta oppure nel quadro di un colloquio di naturalizzazione, che deve in ogni caso essere svolto. In merito alla garanzia o al rifiuto dell'attinenza comunale decide l'organo competente del comune patriziale o del comune politico. La decisione viene trasmessa unitamente agli atti all'UMDC, che, in presenza di tutti i presupposti per la naturalizzazione, chiede alla Segreteria di Stato della migrazione (SEM) l'autorizzazione federale di naturalizzazione. L'UMDC prepara la decisione a destinazione del Dipartimento di giustizia, sicurezza e sanità, che decide sulla concessione o sul rifiuto della cittadinanza cantonale. In caso di decisione positiva del Dipartimento, la cittadinanza cantonale acquista effetto giuridico. Contemporaneamente vengono acquisite l'attinenza comunale garantita e la cittadinanza svizzera.

Cittadinanza precedente/doppia cittadinanza

In alcuni Stati la naturalizzazione comporta la perdita della cittadinanza precedente. Qualora abbia altre domande al proposito, si rivolga per favore alla competente autorità del Suo attuale Paese d'origine.

 

Condizioni di naturalizzazione

a) Requisiti del domicilio

  • Permesso di domicilio (permesso C)
  • Durata del domicilio
    • Confederazione: 10 anni, di cui tre negli ultimi cinque anni. Il periodo tra gli 8 anni compiuti e i 18 anni conta doppio.
      Nel caso di persone che vivono in unione domestica registrata con un cittadino svizzero da tre anni sono sufficienti complessivamente cinque anni, di cui uno immediatamente prima della presentazione della domanda.
    • Comune: cinque anni, di cui due immediatamente prima della presentazione della domanda. Se la durata del domicilio non supera i dodici anni, il comune patriziale o il comune politico può porre quale condizione un domicilio ininterrotto fino a un massimo di cinque anni prima della presentazione della domanda.
      Nel caso di persone che vivono in unione domestica registrata con un cittadino svizzero da tre anni è in ogni caso sufficiente una durata del domicilio di due anni immediatamente prima della presentazione della domanda.

Può essere computato nella durata del domicilio il soggiorno in Svizzera con un permesso di dimora o di domicilio (permesso B o C). Il soggiorno nel quadro di un'ammissione provvisoria può essere computato per metà. ATTENZIONE: se una persona è in possesso di un titolo di soggiorno che può essere computato, ma il centro dei suoi interessi di vita non si trova nel comune in cui viene chiesta la naturalizzazione, quest'ultima è esclusa.

b) Condizioni di naturalizzazione materiali

Dal profilo materiale, una naturalizzazione presuppone che il richiedente:

  • si sia integrato con successo nella comunità cantonale e comunale
  • abbia familiarità con la situazione cantonale e comunale (tra l'altro conoscenze di base della situazione geografica, storica, politica e sociale; contatti con la popolazione svizzera)
  • abbia rimborsato le prestazioni assistenziali percepite negli ultimi dieci anni

Per integrazione di successo si intende tra l'altro:

  • l'osservanza della sicurezza e dell'ordine pubblici (tra l'altro fedina penale pulita)
  • il rispetto dei valori della Costituzione federale (tra l'altro parità tra uomo e donna)
  • conoscenze linguistiche orali di una lingua cantonale al livello di riferimento B1 e conoscenze linguistiche scritte di una lingua cantonale al livello di riferimento A2 del quadro comune europeo di riferimento per le lingue
  • partecipazione alla vita economica o all'acquisizione di una formazione (tra l'altro autonomia economica, nessuna dipendenza attuale dall'aiuto sociale)
  • situazione finanziaria ordinata (tra l'altro nessun procedimento esecutivo in corso)

La domanda deve essere presentata su modulo ufficiale, allegando tutti i moduli e tutta la documentazione necessari. I dettagli si trovano nei corrispondenti promemoria. Tali promemoria, così come il modulo di domanda stesso e gli altri moduli, possono essere scaricati dal sito.

In caso di domande può senz'altro rivolgersi al nostro Ufficio, chiamando il numero 081 257 26 32.