Zum Seiteninhalt

Settimane intensive

Conformemente alla legge scolastica, le lingue nazionali non indicate quali materie obbligatorie devono essere proposte quali materie opzionali «3a lingua straniera quale lingua nazionale» indipendentemente dal numero di partecipanti. Gli allievi hanno la possibilità di svolgere nelle regioni linguistiche parti di tale materia opzionale quali cosiddette settimane intensive.

Il Cantone versa una forfetaria supplementare pari a 500 franchi per allievo e per settimana intensiva. Per il riconoscimento di una settimana intensiva devono essere frequentate almeno 20 lezioni di lingua. L'organizzazione delle settimane intensive è compito dell'ente scolastico.


► L'offerta vale unicamente per il grado secondario I, materia opzionale 3a lingua straniera quale lingua nazionale.

 

Due varianti delle settimane intensive

  1. Settimane intensive di una classe (con proprio insegnante specialista) nella regione linguistica.
    L'offerta è intesa quale corso intensivo organizzato dall'insegnante di classe (insegnante di lingua) durante il periodo delle vacanze. Il programma deve essere approvato dall'Ispettorato.
  2. Settimane intensive quali corsi intensivi presso scuole e istituti (per classi o singoli allievi).
    Da un lato nelle scuole o negli istituti vengono offerti moduli che coinvolgono nell'insegnamento un insegnante proveniente dalla regione linguistica. Per le attività rimanenti viene coinvolto l'insegnante di accompagnamento. D'altro lato le scuole offrono corsi durante le vacanze ai quali possono partecipare singoli o gruppi senza accompagnamento. L'Ispettorato scolastico esamina periodicamente una selezione di scuole e istituti per quanto riguarda determinati criteri di qualità. Generalmente gli allievi alloggiano nell'internato della scuola.